Home
indietro
Radio Amicizia del 21 maggio 2007
21 mag 2007 - 12.02

Ventimiglia: forfait di 4 candidati su 5 all'incontro sulla sanità, la risposta del Comitato Intemelio per la dife
Sanremonews del 22 maggio 2007
Riunione per il Saint Charles: solo Scullino era presente


Si è svolto ieri l’incontro organizzato dai candidati alla carica di
Il Secolo XIX 15 aprile 2007
Scajola incorona Scullino
"E' stata la scelta migliore"
Ieri in Comune la presentazione ufficiale del candidato del centrodestra
Il Secolo XIX 31 marzo 2007

I tre moschettieri del Polo "Commercio da difendere"
Scullino, Negroni e Bosio: battesimo ufficiale dopo le ultime polem

La Stampa 31 marzo 2007

La Casa delle Libertà ha calato gli assi

ACCORDO E NOMI LE SCELTE ILLUSTRATE IERI A IMPERIA DAI VERTICI DEL

Radio Amicizia del 21 maggio 2007

21 mag 2007 - 12.02

Ventimiglia: forfait di 4 candidati su 5 all'incontro sulla sanità, la risposta del Comitato Intemelio per la difesa del Saint Charles




Ieri, al Palazzo del Parco si è tenuto l’incontro organizzato dai candidati alla carica di Sindaco, di fronte a circa sessanta partecipanti. Tutti i candidati, si sono schierati a difesa dell’Ospedale di Bordighera e della Sanità del nostro estremo ponente: di cui seguirà nei prossimi giorni la relazione.
Ben diversa, invece, la situazione a Ventimiglia: pochi minuti prima dell’orario previsto per l’incontro, è pervenuto un comunicato che riportiamo integralmente.

COMUNICATO CONGIUNTO

Noi sottoscritti candidati sindaci Bascianelli Francesco, Corsaro Roberto, De Lucia Gianluca e Raschiotti Pietro

APPRESO

Dell’incontro organizzato dal Comitato permanente dei Cittadini dell’Intemelio ed il Potenziamento del Servizio Sociosanitario e dell’Ospedale Saint Charles, tra i candidati sindaci e consiglieri per dibattere i temi proposti dallo stesso comitato

VISTO

Che nel programma del candidato Scullino Gaetano sono integralmente trascritte tutte le proposte che il Comitato permanente dei Cittadini dell’Intemelio ed il Potenziamento del Servizio Sociosanitario e dell’Ospedale Saint Charles ha avanzato quali sue iniziative

RITENUTO

Che tale circostanza (riportare in un programma amministrativo per Ventimiglia iniziative di tipo sindacale o riguardanti altri Comuni) mette in evidenza una totale mancanza di indipendenza di giudizio del candidato Scullino

DICHIARANO

Che non parteciperanno all’incontro in quanto non si vogliono prestare a strumentalizzazioni di alcun tipo

RILEVANO

Altresì che a tutt’oggi il candidato Scullino non è stato mai presente ai precedenti dibattiti organizzati dai comitati di quartiere e del Liceo “Aprosio”, ad eccezioni di quelli organizzati da “La Stampa”.
Ci preme precisare che tutto ciò non è da considerarsi una mancanza di sensibilità nei confronti di chi ha sollevato il problema della Sanità Pubblica, del quale peraltro tutti noi siamo consapevoli e consci.
Il candidato De Lucia Gianluca allega Comunicato specifico in risposta alle domande proposte dal Comitato permanente dei Cittadini dell’Intemelio ed il Potenziamento del Servizio Sociosanitario e dell’Ospedale Saint Charles

Il Comitato avrebbe voluto un aiuto da tutti i candidati a Sindaco, spera comunque d’averlo in futuro, indipendentemente dalla carica che ricopriranno; tra l’altro, vista la presenza di un solo candidato il Comitato ha scelto di avvisare – nel poco tempo disponibile – quante più persone possibili dell’accaduto onde evitare di fare, piuttosto che un dibattito, un comizio, e questo per confermare la propria indipendenza da qualunque partito, idea, schieramento, le circa venti persone che non siamo riusciti ad avvisare, non sono neanche salite in sala consiglio, mentre una decina siamo saliti per ringraziare chi c’era.

Commentare delle decisioni politiche è sempre molto difficile, ma crediamo che un’analisi debba essere fatta per forza, vista la gravità della scelta dei quattro candidati a Sindaco.
Diamo fastidio, lo sapevamo. Se un comitato di cittadini da fastidio il discorso della democrazia partecipata dove va a finire, il comitato economico e sociale???? Solo parole, promesse elettorali????

Cominciamo dalla fine del comunicato:

Un candidato alla carica di Sindaco, responsabile della Salute dei suoi concittadini secondo noi non può liquidare la questione con la frase: ci preme precisare che tutto ciò non è da considerarsi una mancanza di sensibilità nei confronti di chi ha sollevato il problema della Sanità Pubblica, del quale peraltro tutti noi siamo consapevoli e consci.
Anche noi siamo consapevoli e consci, per esempio, che in Africa i bambini muoiono di fame; l’importante sarebbe dire cosa fare per evitarlo, e farlo; non è il nostro compito, per fortuna. Però prendere coscienza di un problema senza avanzare proposte è inutile.
Il candidato sindaco De Lucia ha allegato una serie di risposte alle nostre domande. Ne prendiamo atto. Purtroppo anche lui ha rifiutato il dialogo ed ha perso l’opportunità di sentire un’altra versione dei fatti, per giudicare meglio ed un domani decidere avendo più informazioni in materia. Peccato.
Passiamo all’altro punto del comunicato: che tale circostanza (riportare in un programma amministrativo per Ventimiglia iniziative di tipo sindacale o riguardanti altri Comuni) mette in evidenza una totale mancanza di indipendenza di giudizio del candidato Scullino
Se non fosse un’affermazione fatta da quattro stimatissime persone, per di più candidate alla carica di Sindaco, ci verrebbe da buttarla sulla burla e affermare che siamo onorati di avere, come Comitato, il potere di far dipendere il giudizio di un’altrettanto stimatissima persona e candidato Sindaco, dai nostri voleri. Per fortuna – e ribadiamo per fortuna – il Comitato non ha questa potenza, non comanda e non viene comandato. Il compianto Alessandro Stefanovic, socio fondatore del Comitato che ci ha lasciato prematuramente da poco più di un mese, diceva sempre alle nostre riunioni: “Qui è bello ritrovarsi perché non ci sono due persone che votino per lo stesso partito!”.
Che il candidato sindaco presente, abbia riportato nel suo programma le proposte del comitato non ci può fare altro che piacere. Evidentemente ha considerato il comitato una figura competente in materia che esprime i problemi della nostra sanità ed indica i modi per risolverli. E’ importante per un politico affidarsi a dei tecnici: non abbiamo difficoltà ad affermare che lo ha fatto.
Infine, ci ha fatto molto male sentire parlare di iniziative di tipo sindacale.
Che il Presidente del Comitato sia anche un sindacalista ed esponente politico socialista dello SDI locale è a tutti noto; però dichiarare che non si aderisce ad un dibattito con i cittadini quando questo è organizzato da un comitato che, ribadiamo, è formato da cittadini di tutti gli orientamenti politici perché si tratta di iniziative di tipo sindacale ci sembra quanto meno strano. Ricordiamo che il Comitato ha raccolto circa 25.000 firme per l’ospedale di Bordighera e che alla marcia per la salute erano presenti non meno di 800 persone (quale sindacato in zona potrebbe ottenere un simile consenso?).
Infine, non riusciamo assolutamente a comprendere qual è il significato di parlare di altri comuni nel comunicato.
Ci si riferisce forse a Bordighera, sede dell’ospedale? A Taggia, sede dell’ospedale unico progettato dalla regione?
I candidati sindaci che hanno esteso il comunicato dovrebbero sapere, in ogni caso che il Comune di Ventimiglia è il capofila della zona 1 per quel che riguarda i servizi socio assistenziali, e, anche, che l’ospedale di riferimento per la città è quello di Bordighera.
Ringraziamo ancora – e non ce ne vergogniamo – il candidato Scullino per la sua presenza e per quanto già in passato, come consigliere regionale, ha fatto per la salute nel nostro estremo ponente.
Infine, un’ultima annotazione: ognuno è libero di cenare con chi vuole; ma criticare altri perché non avrebbero indipendenza di giudizio, mentre si organizzano cene preelettorali con, come ospite d’onore, chi sta creando – su indicazione “superiore” - l’ospedale unico…. le case della salute…..
Per il quale invitiamo i cittadini a leggere il comunicato di Mariano Mij responsabile del dipartimento salute della Segreteria Provinciale di Rc, il comunicato delle Segreterie Confederali Provinciali di CISL e UIL, della CGIL, i comunicati del consigliere regionale Franco Bonello nei vari quotidiani, la richiesta di una verifica politica, di alcuni consiglieri regionali di sinistra anche sulla sanità.
Il comitato voleva solo sapere il loro parere sul servizio sanitario erogato nel nostro territorio, quale era la loro disponibilità futura a difendere un sacrosanto diritto alla salute dei cittadini intemeli,
per cui si sono candidati ad amministrare nei prossimi cinque anni.

Donato Basilii (Comitato per la difesa del Saint Charles)

INVIA AD UN AMICO

© 2004 - 2013 Gaetano Scullino. Tutti i diritti sono riservati. Credits
L'utilizzo di questo sito web implica l'accettazione dei termini per l'uso.